25.12.12

21.12.12

Auguri


Ho ricevuto tanti bellissimi disegni per Natale, ma devo dire che questo è quello che mi è piaciuto di più:-)

20.12.12

Il dono


...Amo pensare che regalandoti una nuvola qualcuno abbia scrutato il cielo alla ricerca di quella giusta, o ne sia rimasto folgorato come davanti a una vetrina di gioielli. E l'abbia fotografata e inviata sapendo di donare un attimo prezioso e fugace di leggerezza e aria pulita.

Cantare in coro



"E' sceso il silenzio, ed ecco l'attacco. 
Ogni volta è un miracolo. 
Tutta questa gente, tutte le preoccupazioni, tutti gli odi e i desideri, tutti i turbamenti, tutta questa vita in cui ci trasciniamo fatta di grida, lacrime, risate, lotte, rotture, speranze deluse e possibilità inaspettate: tutto questo scompare di colpo quando i coristi si mettono a cantare. 
Il corso della vita è sommerso dal canto, d'improvviso c'è una sensazione di fratellanza, di profonda solidarietà, persino d'amore, e le brutture quotidiane si stemperano in una comunione perfetta. 
Anche i visi dei coristi sono trasfigurati: non vedo più Achille Grand-Fernet (che ha una bellissima voce da tenore) né Deborah Lemeur né Ségolène Rachet né Charles Saint-Sauveur. 
Vedo degli esseri umani votati al canto. 
Ogni volta è la stessa storia, mi viene da piangere, ho un nodo alla gola e faccio di tutto per controllarmi, ma quando è troppo è troppo: a stento riesco a trattenermi dal singhiozzare. 
Guardo per terra perché l'emozione è troppa tutta in una volta: è troppo bello, solidale, troppo meravigliosamente condiviso, io non sono più me stesso, sono parte di un tutto sublime al quale appartengono anche gli altri, e in quei momenti mi chiedo sempre perché questa non possa essere la regola quotidiana, invece di un momento eccezionale del coro. 
Quando il coro s'interrompe tutti quanti, con i volti illuminati, applaudono i coristi raggianti. È così bello."  

Da: Muriel Barbery, L’eleganza del riccio, pp.178-79, Edizioni e/o, 2007

15.12.12

Ritratto di donna



Tra i 212 elaborati che hanno partecipato al 13/mo Sottodiciotto Festival dedicato al cinema giovane e chiusosi con incremento di pubblico, il piu' premiato e' stato un film sulla violenza sulle donne 'Ritratto di donna' realizzato dagli allievi dell'istituto tecnico D'Oria di Cirie' (Torino). 
Vi si vede un uomo che mostra come un trofeo l'immagine di una donna picchiata. 
Ha vinto, tra l'altro il Premio Salone del Libro e il Premio Consiglio regionale del Piemonte.

13.12.12

Imparare sempre

Raro...Prezioso


Anche con gli amici più intimi raramente siamo capaci di dirci in faccia fastidiose verità. 
Quando lo facciamo proviamo fastidio e dolore, nel ricevere e nel dire... 
E' la fiducia reciproca che ci fa accettare e capire che il tutto ha un suo perchè, e che dietro alle parole ruvide c'è uno sguardo morbido.

Bruchi e bambini


4.12.12

Una mascotte per 27


Ieri ho comperato questo "Nello l'asinello" per contribuire alla ricerca medica, e oggi l'ho portato come regalo mascotte alla classe. Gran successo di pubblico, gli hanno dedicato un bell'angolino.